Un breve aggiornamento sulla sequenza sismica

June 18, 2012  
Filed under Sismologia e Pericolosità

Il terremoto del 29 maggio (Ml 5.8) ha innescato una sequenza di eventi sismici localizzati nella medesima regione. La sequenza è riassunta nella Tabella I e rappresentata nella Figura 1. Da notare è la stabilità del meccanismo focale durante la sequenza. Tabella I. Lista degli eventi principali della...


Mappa di scuotimento per il terremoto dell’Emilia-Romagna (29 maggio 2012)

June 18, 2012  
Filed under Sismologia e Pericolosità

La Figura 1 mostra la mappa di scuotimento definita dell’INGV usando i dati ottenuti dalla Rete Accelerometrica Nazionale e Rete Accelerometrica Italia Settentrionale relativi alle accelerazioni di picco al suolo (PGA) in % di g. Queste mappe sono state automaticamente generate usando le informazioni...


Alcune osservazioni riguardanti le aree sismotettoniche

June 18, 2012  
Filed under Sismologia e Pericolosità

L’evento del 20 maggio si è verificato lungo una struttura sismognetica coperta dai sedimenti della Pianura Padana. Il meccanismo focale è chiaramente di tipo inverso, come mostrato in Figura 1. Informazioni dettagliate relative al calcolo del meccanismo focale, possono essere trovate sul sito dell’INGV...


Rapporto DPC sui dati strong motion e osservazioni geologici

La Protezione Civile ha pubblicato un primo rapporto “The Emilia thrust earthquake of 20 May 2012 (Northern Italy): strong motion and geological observations”, in collaborazione con l’Università degli Studi di Chieti (GeoSis-Lab), l’Università degli Studi di Trieste e la Regione Umbria....


Scossa del 29 Maggio 2012

Dopo le forti scosse del 20 maggio, a seguito della costante attività sismica che ha caratterizzato i giorni passati con numerose piccole scosse (più di 700), un altro rilevante evento sismico è stato registrato il 29 maggio. Una forte scossa di magnitudo Ml 5.8 (Mw 5.65) è avvenuta alle ore 09:00:03...


Ulteriori informazioni sismotettoniche

May 31, 2012  
Filed under Geotecnica, Sismologia e Pericolosità

Alcuni articoli e approfondimenti scientifici sull’area Emilia-Romagna colpita dal terremoto . Evoluzione tettonica plio-quaternaria dei fronti di accavallamento nord-appenninici (transetto Bologna-Ferrara, Italia): implicazioni sismotettoniche. Audio In audio lo studio pubblicato nel 2009 su...


Rapporto Preliminare sul Terremoto dell’Emilia del 20 Maggio 2012

Questo rapporto presenta i risultati preliminari di una missione condotta nell’area interessata dal terremoto dell’Emilia del 20 maggio 2012. Nel rapporto (in inglese) sono ricostruiti alcuni cataloghi sismici locali. Inoltre è presentato e discusso il danneggiamento di edifici storici,...


Pericolosità sismica

La mappa sottostante mostra l’ubicazione dell’epicentro sulla mappa Italiana di pericolosità sismica (INGV). Mappa di pericolosità sismica con l’epicentro del terremoto in Emilia. Fonte: http://www.ingv.it/primo-piano/comunicazione/2012/05200508/map_haz.jpg


Registrazioni e ShakeMap

La mappa mostra le posizioni delle stazioni accelerometriche delle reti RAIS (Rete Accelerometrica Italia Settentrionale) e RAN (Rete Accelerometrica Nazionale) e i rispettivi valori di accelerazione di picco registrati. Un rapporto preliminare di accelerogrammi e spettri di risposta delle stazioni della...


Principali caratteristiche sismologiche

L’evento del 20 Maggio 2012 è stato generato da una struttura sepolta dai depositi alluvionali della Pianura Padana (si veda Figura 1) . Il meccanismo focale calcolato evidenzia un meccanismo di rottura inverso lungo strutture con strike orientato E-W. La Figura 2 mostra la soluzione focale calcolata...


Next Page »